R&A Consulting
R&A Consulting

Valutare l’adeguatezza della struttura patrimoniale-finanziaria delle imprese affidate

Alla luce del sempre più frequente ricorso a procedure di ristrutturazione del debito e vista l’importanza del grado di capitalizzazione ai fini della misurazione del rischio e dell’applicazione delle regole di Basilea, appare certamente necessario saper giudicare correttamente, anche in via prospettica, la potenziale solvibilità dell’affidato, in modo da ridurre al minimo il rischio di perdite inattese che gravano sul patrimonio della banca.

DESTINATARI: funzionari dell’area crediti, responsabili ufficio fidi, addetti al monitoraggio dei soggetti affidati.

DURATA: 1 giornata

OBIETTIVI: il corso ha lo scopo di fornire un quadro di riferimento teorico e pratico utile a sviluppare un giudizio critico sulla solidità patrimoniale delle imprese affidate in relazione alla struttura finanziaria posseduta e al grado di capitalizzazione. Cogliendo gli aspetti più significativi relativi alla composizione del passivo ed elaborando una proiezione sulle dinamiche future delle aziende, è possibile ottenere un giudizio di sintesi tenendo conto, anche in funzione delle già vigenti disposizioni di Basilea, della capacità di generare cassa, storica e prospettica.

CONTENUTI

  • Le motivazioni alla base della scelta delle fonti di finanziamento da parte delle PMI. La convenienza e l’efficienza delle differenti combinazioni del passivo
  • Costo e rendimento del capitale: un parametro di riferimento anche per la banca finanziatrice
  • Il flusso di cassa potenziale o economico: l’importanza del Mol e del suo moltiplicatore in relazione ai debiti finanziari
  • Il flusso di cassa della gestione corrente, la variazione del CCNO, la determinazione e la consistenza dell’autofinanziamento negli anni, le valutazioni di adeguatezza della banca finanziatrice
  • Gli indicatori più frequentemente utilizzati (indici di struttura e di correlazione, grado di indipendenza della gestione, rigidità ed elasticità della gestione, ecc...), nella valutazione della sostenibilità e coerenza della struttura finanziaria
  • Le informazioni sui diversi valori riscontrati empiricamente per alcuni specifici settori economici: il D/E, D/Mol, D/fatturato
  • La solidità della struttura patrimoniale in funzione dell’equilibrio economico e finanziario prospettico