R&A Consulting
R&A Consulting

Modelli di valutazione previsionale della sostenibilità dei progetti imprenditoriali

DESTINATARI: il corso è pensato per gli addetti con incarico di valutazione patrimoniale del richiedente il fido che hanno maturato una significativa conoscenza dei bilanci e dell’analisi di bilancio, per i responsabili e addetti di filiale in possesso degli stessi requisiti, per il personale da avviare al ruolo di gestore e consulente imprese.

DURATA: 2 giornate

OBIETTIVI:

  • Offrire le conoscenze necessarie al fine di saper redigere un conto economico e uno stato patrimoniale di previsione, oltre che valutare la compatibilità delle scelte di sviluppo adottate
  • Fornire ai partecipanti le competenze necessarie a una valutazione prospettica, sistematica e completa dell’impresa in termini di competitività, redditività e dinamica finanziaria d’impresa prevista, evoluzione del fabbisogno finanziario
  • Sviluppare le competenze necessarie alla valutazione della performance complessiva d’impresa in relazione alla struttura finanziaria adottata e al settore di attività, in chiave interna e consulenziale
  • Saper utilizzare modelli su foglio elettronico finalizzati alla redazione di piani economico-finanziari di previsione


CONTENUTI:
  • La pianificazione finanziaria quale elemento necessario ai fini della valutazione del merito di credito e quale arricchimento dei contenuti di servizio del rapporto banca-impresa
  • L’evoluzione del fabbisogno finanziario d’impresa: le tecniche di programmazione finanziaria per la valutazione dell’equilibrio finanziario prospettico
  • La costruzione del conto economico di previsione: la determinazione delle ipotesi di partenza
  • L’analisi settoriale e le indicazioni necessarie alla costruzione del conto economico di previsione: il ROS settoriale e il tasso d’intensità del capitale investito
  • La stima del fatturato previsto: gli elementi di valutazione quantitativi e qualitativi
  • La variazione dei costi variabili
  • La variazione dei costi fissi in rapporto ai processi di crescita
  • La stima del risultato operativo: prime risultanze dell’analisi
  • La costruzione dello stato patrimoniale di previsione: la determinazione delle ipotesi di partenza
  • La stima della variazione del capitale fisso: i nuovi investimenti
  • La stima della variazione del capitale circolante operativo: le variazioni del fatturato e del ciclo monetario
  • La valutazione dei prelievi: rigidità o flessibilità della remunerazione imprenditoriale
  • La variazione prevista del fabbisogno finanziario e la stima degli oneri finanziari: la determinazione del risultato d’esercizio lordo e della variazione delle fonti esterne di finanziamento
  • La valutazione di congruità dell’evoluzione prevista rispetto alla struttura finanziaria e al tasso di capitale investito necessario (confronti settoriali e intertemporali)
  • La valutazione di compatibilità delle ipotesi adottate rispetto al rischio e alla disponibilità di risorse
  • La consulenza all’impresa cliente in materia di programmazione economico-finanziaria e di valutazione dei progetti di sviluppo