R&A Consulting
R&A Consulting

ProgettoImpresa, ovvero “l’impresa vista dalla banca”

DESTINATARI: imprenditori, loro soci e collaboratori appartenenti a imprese clienti e non di BCC e Casse Rurali; gestori di imprese, preposti di filiale e altri soggetti individuati dalla banca per l’attività di consulenza e assistenza alle imprese.

DURATA: 8 giornate suddivise in quattro moduli da 2 giornate l’uno, tenuti a distanza di circa 15 gg l’uno dall’altro. Gli orari saranno strutturati in modo tale da consentire che nel pomeriggio i partecipanti possano recarsi presso le proprie aziende in orario utile (8,30-13,30). In tutte le giornate di corso saranno svolti continuativamente casi aziendali.

OBIETTIVI: il corso si propone di fornire ai partecipanti strumenti e metodi per poter valutare non solo la performance della propria impresa sotto il profilo economico e finanziario, ma anche di stimare correttamente il proprio fabbisogno finanziario storico e prospettico, rapportandosi correttamente con la banca finanziatrice. Il progetto inoltre, grazie alla partecipazione congiunta di imprenditori e dipendenti bancari, è teso a implementare la qualità del rapporto banca-impresa, migliorando la comprensione delle reciproche esigenze attraverso la condivisione degli stessi strumenti di analisi e valutazione, anche previsionale.

CONTENUTI:

1° modulo
La valutazione della formula competitiva dell’impresa e la sua sostenibilità. La lettura dei risultati economici dell’impresa attraverso il conto economico riclassificato a risultati progressivi: costo del venduto, costo del lavoro, margine operativo lordo. Il confronto tra margine operativo e oneri finanziari allo scopo di stimare l’equilibrio economico,storico e prospettico: gestione caratteristica e gestione finanziaria, straordinaria e accessoria.

2° modulo
La composizione dei costi e ricavi aziendali: costi fissi e costi variabili, margine variabile e determinazione del punto di pareggio. Elasticità della struttura economica aziendale e composizione della formula competitiva: l’utilizzo dell’analisi di break even point ai fini delle valutazioni prospettiche di sostenibilità.

3° modulo
La valutazione della dinamica finanziaria d’impresa: l’importanza del ciclo monetario, della composizione e dinamica del capitale circolante netto operativo per determinare risultato di cassa dell’impresa. L’interazione tra risultato economico, MOL, cash flow e variazione del capitale circolante per determinare l’autofinanziamento aziendale. L’utilizzo di strumenti di analisi dinamica per flussi. Le risorse finanziarie prodotte dalla gestione: la fattibilità degli investimenti e la sostenibilità dei prelievi. Infine la valutazione della compatibilità della struttura finanziaria adottata.

4° modulo
La richiesta di affidamento bancario e la sostenibilità dei progetti aziendali: le valutazioni prospettiche di compatibilità delle domande di affidamento presentate alle banche. La misurazione del fabbisogno finanziario prospettico attraverso l’analisi previsionale: il conto economico, lo stato patrimoniale di previsione e il rendiconto finanziario previsionale. Le valutazioni della banca e dell’impresa. Le stime di convenienza e fattibilità dei progetti aziendali.

SPECIFICHE: durante la partecipazione al corso e anche in seguito i partecipanti potranno usufruire del software R&A t-trendTM per l’autovalutazione della propria impresa, analogo a quello utilizzato dalla banca per le valutazione relative alla capacità di reddito e di rimborso. A tutti i partecipanti inoltre, al termine del corso e previa fornitura degli ultimi tre bilanci o situazioni contabili annuali, sarà fornito un check-up di sintesi contenente la valutazione della performance economico-finanziarie della propria impresa, corredata da una relazione di sintesi.