R&A Consulting
R&A Consulting

La misurazione del rischio di credito e la redazione dell’istruttoria: strumenti e metodi di compliance con la circolare 285/2013 Bankitalia

DESTINATARI: addetti fidi di sede e di filiale con esperienza significativa di analisi di bilancio

DURATA: 1 giornata

OBIETTIVI: a seguito dei mutamenti regolamentari intervenuti nel processo del credito dopo l’emanazione degli aggiornamenti della circolare 285/2013 di Banca d’Italia, si rende necessario individuare un set di strumenti maggiormente idoneo a definire il rischio di credito e la sua misurazione ai fini della redazione dell’istruttoria. Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di utilizzare i principali indicatori risultanti dall’analisi e dalla riclassificazione del bilancio al fine di misurare correttamente il rischio di credito e declinarlo in fase istruttoria.

CONTENUTI:

  • Il rischio di credito: definizione
  • Rischio specifico e rischio sistemico: l’importanza dell’analisi settoriale e la valutazione comparata in termini di benchmark
  • I marker economici del rischio di credito: andamento del fatturato, consistenza e variazione del primo margine (e del costo del venduto), livello e andamento del MOL e del RO
  • La relazione tra oneri finanziari e MOL e tra oneri finanziari e risultato operativo quali principali indicatori di carenza di capacità reddituale: il diverso significato delle relazioni operate dall’analista
  • Rischio di credito e politiche di bilancio sul magazzino: indicazioni operative per l’analista
  • I marker finanziari del rischio di credito: andamento e consistenza del capitale circolante netto operativo; andamento e consistenza del capitale fisso
  • Sostenibilità del debito e significato dei marker patrimoniali: l’evoluzione del fabbisogno finanziario e dei rapporti di struttura finanziaria
  • Il giudizio di sintesi dell’analista