R&A Consulting
R&A Consulting

Hai mai confrontato la redditività del tuo hotel con quella dei concorrenti?

La misurazione della performance aziendale dell’hotel risulta essere tanto più completa quanto ampio è il quadro della situazione da analizzare.

Per questo confrontare i dati della singola azienda con quelli di imprese simili per attività, settore, gruppo dimensionale o area geografica, evidenziando in questo modo i punti di forza o le criticità di ciascuna realtà imprenditoriale, rimane estremamente utile.

Preliminarmente sarà dunque importante valutare la numerosità e la significatività del campione o cluster di aziende concorrenti utilizzate, per rendere il confronto davvero utile e far si che il benchmark costruito costituisca uno strumento di effettivo miglioramento della gestione dell’hotel.

Distinguere e ordinare le prestazioni di ciascuna impresa permette infatti di cogliere le strategie più efficaci già adottate da altre realtà per il miglioramento della propria situazione.

Inoltre, nel caso di un gruppo, il beneficio di questo prospetto risiede nella possibilità da parte della direzione di individuare eventuali inefficienze e poter meglio indirizzare le prestazioni delle singole imprese verso le best performance del gruppo stesso.




La costruzione di un benchmarking per l’hotel


L’attività di benchmarking è mirata a definire il posizionamento dell’hotel all’interno di un insieme di aziende concorrenti (benchmarking esterno) o appartenenti al medesimo gruppo o soggetto economico-giuridico (benchmarking interno), in funzione di parametri (KPI) considerati determinanti rispetto alla performance economica, finanziaria e patrimoniale.

Nel caso dell’hotel si dovrà procedere sotto il profilo economico a valutare i risultati conseguiti in termini di fatturato, di percentuale di occupazione delle camere e di influenza della stagionalità.

Si dovranno esaminare e confrontare, con particolare riguardo ai fattori produttivi chiave della gestione dell’albergo, l’andamento del costo del venduto e la sua composizione, l’evoluzione del costo del lavoro e la sua qualificazione, l’eventuale diversità di risultati ottenuti in caso di conduzione diretta, di hotel gestito in affitto, etc.

Di grande importanza sarà poi la valutazione delle diverse scelte di investimento adottate, sia mediante investimenti diretti sia attraverso eventuali leasing, al fine di valutare la capacità dell’impresa di remunerare correttamente il capitale fisso, spesandolo adeguatamente in conto economico, rispetto ai competitor analizzati.

Valutazione Ebitda ed Ebit dell'hotel


Si procederà quindi alla valutazione comparata dei risultati ottenuti in termini di Ebitda e di Ebit dell’hotel, per poter raffrontare il ROI e il ROE oltre che per individuare gli obiettivi sfidanti che l’attività di benchmarking è in grado di evidenziare.
  • Attività preliminare finalizzata all’individuazione del cluster di aziende da prendere in considerazione come termine di paragone per la società da analizzare, eliminando eventuali soggetti disomogenei e confrontando così realtà davvero analoghe tra loro.
  • Definizione dei parametri di confronto per evidenziare efficacemente le differenze dei punti critici più rilevanti in termini di gestione aziendale.
  • Riclassificazione dei dati di bilancio almeno dell’ultimo biennio riferiti alle singole società alberghiere da confrontare.
  • Redazione di graduatorie per ciascun indicatore prestabilito in cui viene mostrato il posizionamento dell’hotel in evidenza rispetto alle imprese concorrenti o alle associate del medesimo gruppo.
  • Individuazione attraverso un’analisi specifica di punti di forza e criticità dell’azienda rilevati nel confronto, da cogliere e interpretare per le decisioni strategiche future.

Si dovrà esaminare infine sia la capacità di generare cassa delle imprese del campione, raffrontando l’autofinanziamento generato dall’hotel in relazione alle vendite, sia il rapporto tra capitale investito e fatturato, tra indebitamento oneroso (debiti finanziari lordi) o posizione finanziaria netta, sempre in rapporto al fatturato.

L’Ebitda dell’hotel, oltre a rappresentare uno strumento fondamentale di confronto e di analisi per l’impresa stessa in rapporto a sé e ai competitor, sarà paragonato in termini di moltiplicatore rispetto agli impegni finanziari assunti per comprendere la capacità di rimborso storica e prospettica dell’hotel e la sostenibilità delle scelte di investimento effettuate dalle imprese del campione.

Ultimi dettagli valutativi


Anche se il campione degli hotel oggetto di analisi ai fini del benchmarking dovrebbe poter raccogliere imprese alberghiere tra loro simili per dimensioni, fatturato, posti letto, localizzazione, stagionalità etc… vi sono tuttavia alcune indicazioni che dovrebbero comunque far riflettere il gestore e/o proprietario di hotel.

Esse riguarderanno necessariamente sia la formula competitiva, ovvero il contenuto del servizio erogato in termini di composizione costi-ricavi, sia la modalità con cui la formula stessa è stata ottenuta e viene proposta sul mercato.

Ci riferiamo in particolare all’intensità del capitale investito, tanto maggiore quanto più l’albergo sarà di proprietà, nonché alla capacità del capitale stesso e delle risorse in esso impiegate, a titolo di capitale di terzi e di proprietà, di generare redditi operativi adeguati.

Ti offriamo la nostra esperienza e consulenza professionale. Contattaci!

Compila il form sottostante o chiamaci allo 0541.772757 per scoprire come possiamo aiutarti.

Articoli correlatiNovità, ricerche e approfondimenti sulla gestione del rapporto banca-impresa e sulle problematiche nella gestione e finanza aziendale.
Come avere il controllo dei costi nel tuo hotelApprofondimenti